Catena Umana Perugia-Assisi: Toscolano è presente

Il 9,10,11 ottobre a Perugia si svolgeranno 3 giorni dedicati ai temi della Pace.

La nostra scuola , che fa parte da alcuni anni della Rete Nazionale Scuole per la Pace, ha voluto aderire a queste giornate, poiché in questo 2020 vi sono ricorrenze importanti da non dimenticare:

•  5 anni dall’approvazione dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile e dalla diffusione della lettera di Papa Francesco” Laudato si’”,

•  25 anni dalla Conferenza Mondiale sulle Donne e dall’adozione della Dichiarazione e del Programma d’Azione di Pechino,

• 75 anni dalla costituzione dell’Organizzazione delle Nazioni Unite, dal lancio della prima bomba nucleare sulle città di Hiroshima e Nagasaki e dalla fine della seconda guerra mondiale.

 Grazie al generoso sostegno della nostra Amministrazione Comunale,  una rappresentanza di 30 alunni ha partecipato alle due precedenti edizioni del Meeting delle Scuole di Pace: quella del 2018 è stata memorabile perché si è conclusa  con la Marcia della Pace Perugia -Assisi.

 Purtroppo, quest’anno,  le norme anticovid ci impediscono di essere presenti ai due giorni di incontri denominati Time for Peace, time to care ( Tempo per la pace, tempo per aver cura),  ma non possono fermare il nostro impegno per la pace. Perché la pace non può aspettare. Perciò abbiamo deciso di aderire “A DISTANZA” alla

CATENA UMANA PER LA PACE E LA FRATERNITÀ DA PERUGIA AD ASSISI

Il 9 ottobre, mentre una classe sarà in collegamento streaming con il meeting delle Scuole di Pace, le altre approfondiranno tematiche legate all’Educazione alla Cittadinanza attiva. Il 10 ottobre noi alunni prepareremo una lunga catena fatta  con materiale di recupero che esporremo all’esterno per dare visibilità al nostro impegno.

Domenica 11 ottobre, tutti coloro che hanno a cuore la Pace potranno legare alla nostra rete di recinzione, altri “fili”, messaggi e simboli di pace, per trasformarla in un tessuto  di fratellanza, come ci invita a fare Flavio Lotti, coordinatore nazionale della Tavola della Pace, organizzatore della Marcia Perugia/Assisi e presidente dell’Ente Nazionale Scuole di Pace.

 “Perché un filo? Il filo simboleggerà il nostro impegno a ricostruire il tessuto lacerato della società, a ricostruire una comunità nuova della cura e della fraternità. Ciascuno di noi è un filo. E ogni filo è importante. Per questo è necessaria la partecipazione di tutti. Se manca un filo, se un filo si rompe, ne soffrirà l’intero tessuto. Il gesto che faremo di riannodare il nostro filo a quello degli altri significherà la nostra volontà di tessere nuovi rapporti umani basati non più sull’individualismo e la competizione selvaggia ma sulla cura reciproca e sulla cura della casa comune. Il tessuto che vogliamo ricucire, ricostruire e ricamare è anche il tessuto valoriale di cui oggi sentiamo la grande mancanza. Ogni persona occuperà un metro di strada. E ciascuno dedicherà il suo metro a un valore da difendere e diffondere.”

Il volantino dell’evento