UN PARCO PER TUTTI

Al parco giochi di Gaino, i piccoli artisti della Scuola d’Infanzia di Toscolano si sono ritrovati con i ragazzi della scuola media per realizzare insieme un divertente progetto inserito nel programma scolastico. I bambini avevano espresso il desiderio di migliorare il parco giochi, chiedendo la collaborazione dei ragazzi “grandi”. Per questo progetto comune sono stati aiutati e guidati dalla maestra Sabrina Florioli, dalla prof.ssa Franca Favarato e dalla decoratrice Laura Marchetti.

Hervé  Tullet 

Artista francese, illustratrice e autrice di libri per bambini. Dal punto di vista tecnico predilige il metodo della macro pittura collettiva, da eseguire a terra, su rotoli di carta scenica. Lascia la possibilità ai bambini di esprimersi liberamente, semplicemente incanalando la loro immaginazione. Quest’artista sostiene che il laboratorio d’arte deve essere una condivisione di un momento ludico, dove prevalgono l’intuito e l’istinto creativo dei bambini. 

“Mentre gioco con loro, accelerando ritmo e dando una lista di consegne vaghe, i bambini finiscono per dimenticare i loro complessi e le loro inibizioni”. 

LA GIORNATA DELLA SCIENZA

Durante la “Giornata della Scienza”, che si è tenuta nella scuola media di Toscolano venerdì 7 giugno, i ragazzi di tutte le classi hanno svolto esperimenti e attività riguardanti vari ambiti della scienza: la fisica, la chimica, la biologia, l’astronomia e le scienze della terra. Per questa occasione hanno realizzato manufatti come la leva, il vulcano, la cellula, l’erbario, i circuiti, la circolazione sanguigna e il funzionamento dei polmoni. Inoltre hanno disegnato cartelloni pubblicitari per una sana alimentazione. Tutti hanno mostrato entusiasmo, creatività ed una manualità eccezionale. Anche i genitori e i curiosi che hanno partecipato alla giornata sono rimasti molto colpiti e hanno fatto ai ragazzi tantissimi complimenti per i lavori realizzati e per la chiarezza della loro esposizione.

Complimenti a tutti!

Caro amico, ti scrivo …

1^B e 1^D

Durante il secondo quadrimestre le nostre prof.sse Turla e Lo Iacono ci hanno proposto uno scambio epistolare con gli alunni di 1^D della Scuola Media di Limone. La cosa ci è sembrata subito interessante e divertente, così abbiamo aderito con entusiasmo. Appena spedite le lettere (la prof.ssa Lo Iacono faceva da tramite per la consegna) non vedevamo l’ora che ci arrivassero le risposte. I primi giorni ci raccontavamo come siamo fatti, come passiamo il tempo, quale musica ci piace ascoltare, quale sport pratichiamo, quale cibo adoriamo, poi è cresciuta sempre di più la curiosità e il piacere di condividere, fino a quando, con nostra grande sorpresa, il giorno 31 maggio ci siamo recati a Limone per incontrare questi “amici di penna”. La mattina è stata fantastica e ai nomi finalmente abbiamo associato dei visi. 

I ragazzi della classe 1^D non sapevano del nostro arrivo e pensavano di dover svolgere un’attività riguardante un progetto, cioè la descrizione ad alcuni ospiti della limonaia del loro Comune. Erano vestiti molto bene e soprattutto erano molto preparati. Ci hanno accompagnato per il paese e abbiamo raggiunto la limonaia dove ci hanno fatto da ciceroni, spiegandoci la storia della struttura e l’origine delle piante che ospita.

Fonte d’acqua preziosa

Durante la visita abbiamo ascoltato anche le spiegazioni del sig. Fava che ci ha svelato alcune curiosità sulla cura delle piante e sulla pratica dell’innesto e ci ha raccontato come venivano utilizzati alcuni antichi strumenti custoditi nella limonaia. Poi, con nostra grande sorpresa, Mosè Bellomi ha fatto volare un drone che ci ha ripreso dall’alto e ci ha fotografato. E’ stato davvero molto divertente e Mosè è stato abilissimo!

Mosè e il suo drone
Libero nel cielo
Rientro e atterraggio perfetti
La foto fatta dal drone

Prima di salutarci abbiamo consegnato ai compagni di Limone le ultime lettere scritte in tedesco, infine ci siamo scambiati i numeri di telefono con la promessa di non perderci di vista.

La classe 1^B .